top of page

MARZIA CARDINALI

PSICOMOTRICISTA

L’approccio metodologico psicomotorio utilizzato durante le mie sedute è di tipo integrato, non fa riferimento esclusivamente ad un autore specifico ma ne è la risultante dei principali teorici che, partendo dall’esperienza clinica e funzionale sono approdati alla psicomotricità di tipo relazionale.

Mi avvalgo anche di aspetti del Teatro Educazione in quanto Educatore Teatrale che propone progetti nei vari ambiti scolastici.

Per quanto riguarda l’aspetto prettamente cognitivo sono Operatore del Metodo Feuerstein Pas Basic I e II, che però integro nella pratica psicomotoria e non in modo puro.
La contaminazione risulta essere peculiare nella metodologia del mio operato perché risulta parte integrante della mia formazione.

LA PSICOMOTRICITA’ IN AMBITO EDUCATIVO E PREVENTIVO

L’Educazione Psicomotoria in ambito educativo risulta essere l’espressione spontanea per eccellenza soprattutto per il bambino. Infatti è attraverso il corpo che egli compie azioni adeguate al raggiungimento di uno scopo esprimendo contestualmente i suoi stati d’animo e sviluppando così comportamenti che favoriscono la comunicazione e la relazione con adulti e coetanei; arrivando così all’autodeterminazione della propria identità.

IL GRUPPO D’AIUTO E IL SOSTEGNO PSICOMOTORIO INDIVIDUALE

Lo scopo di questi interventi è quello di sostenere l’evoluzione di coloro che presentino disarmonie evolutive di diversa natura e origine. 
La psicomotricità come strumento valido ed efficace per l’aiuto (individuale e di gruppo) a bambini in difficoltà o a tutti quei bambini che già in età molto precoce possono far insorgere dubbi riguardo difficoltà nel loro sviluppo. 

Il gioco e il piacere del bambino nel compierlo risultano essere, quindi, una spinta per il ripristino di tali dinamiche evolutive interrotte.

Psicomotricista MARZIA CARDINALI.png

...IN MADILL PER:

bottom of page